1945-1969

Nell’Agosto del 1945, è nominata Presidente Nazionale Amalia di Montezemolo, vedova del Colonnello Giuseppe di Montezemolo, Medaglia d’Oro, trucidato alle fosse Ardeatine. La Nuova Presidente si dedica pazientemente all’opera di ricostruzione del Patronato, assicurando una ripresa piena e completa del Comitato di Roma e portandosi di persona, ripetutamente, nelle varie città, per incoraggiare le Sezioni a riprendere la loro attività:

-Aiutare concretamente i militari, congedati o in servizio e le loro famiglie,

-Visitare periodicamente i ricoverati negli ospedali militari o civili,

-Assistere i detenuti nelle carceri militari.

Decisivo l’aiuto dell’Ordinario Militare Monsignor Pintonello che sprona i Cappellani ad istituire nuove sezioni che poi inaugurerà personalmente. 

Nel 1955 per la prima volta viene pubblicato l’opuscolo delle “Relazioni” sull’attività delle Sezioni, strumento fondamentale per una conoscenza accurata del Patronato. 

Tutte le sezioni, indistintamente, offrono il loro aiuto alle famiglie in difficoltà:

  • Vengono concessi numerosissimi sussidi,
  • Si cercano posti di lavoro per i militari congedati,
  • Si preparano corredini completi per i neonati,
  • A Natale e a Pasqua vengono aiutate le famiglie con pacchi dono e vaglia,
  • Visitano i ricoverati negli ospedali militari civili, compresi sanatori o centri di rieducazione neuromotoria, portando libri, giornali, generi di conforto,
  • Organizzando talora concerti o spettacoli per i degenti non fanno mancare l’assistenza ai detenuti dei carceri militari delle loro città,
  • Per i militari vengono organizzati corsi di qualificazione professionale (contabilità aziendale, dattilografia, lingue),
  • Offerti abbonamenti a concerti ed organizzate visite culturali,

L’attività di assistenza religiosa è molto sentita, le Patronesse partecipano alle cerimonie religiose, Battesimi, Prime Comunioni e Cresime manifestando il loro affetto con doni e rinfreschi per festeggiare insieme ai militari di leva, spesso così distanti dalle loro famiglie. 

Viene favorita  la partecipazione dei militari ai Pellegrinaggi a Loreto, a Roma per l’Anno Santo e dal 1958 a Lourdes.

Nel 1958, si ha la scissione del lavoro della sezione di Roma da quello svolto sul piano Nazionale. La prima riunione del P.A.S.F.A. Nazionale, con presidente Maria Pecori Girali, ha luogo l’11 Novembre 1958. 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi.