Incontro su Rosario Angelo Livatino l’uomo, il giudice, il cristiano

Giovedì 6 Maggio l’Associazione per l’Assistenza Spirituale alle Forze Armate (PASFA) ha avuto il piacere e l’onore di ospitare l’incontro da remoto dedicato alla figura del Giudice Rosario Angelo Livatino alla vigilia della Sua Beatificazione.
Ringraziamo SER l’Arcivescovo Ordinario Militare Monsignor Santo Marcianò, il Vicario Generale Mons. Angelo Frigerio, nostro Assistente Ecclesiastico Nazionale per la vicinanza, la condivisione ed il patrocinio di questo incontro. 
Ringraziamo i Cappellani Militari che hanno preso parte e che ci hanno raccontato il loro incontro con il Giudice Livatino. Gli interventi dei relatori hanno approfondito la conoscenza di Rosario Angelo Livatino come Uomo, come Magistrato e come Cristiano. Don Giuseppe Livatino (postulatore della causa), il prof Giuseppe Palilla ed Enzo Gallo, che ringraziamo, ci hanno regalato una preziosa testimonianza della loro personale conoscenza e frequentazione del Giudice. 
Un figlio amorevole ed esemplare molto legato ai suoi cari genitori, loro grande orgoglio e pensiero.
Un uomo giusto di grande umiltà, di elevato spessore morale, dalla profonda fede cristiana che conciliava con la laicità della propria funzione.
Un Amico leale, generoso, di una straordinaria umanità sempre pronto fin dai banchi di scuola a prodigarsi per gli altri, ad offrire il proprio aiuto con grande semplicità e fraternità. 
Un Magistrato attento, sensibile, trasparente, coraggioso, indipendente. Consapevole dei limiti e delle fragilità umane si affida alla protezione del Signore (STD). Un affidamento che diviene principio ispiratore della sua vita e segno di una profonda spiritualità. 
Un magistrato capace di guardare al reo, alla dignità della persona umana al di là del suo reato. 
Giudice e uomo irriducibile, incorruttibile e proprio per questa sua dirittura morale, per questa sua visione di esercitare la giustizia radicata nella fede, fu vittima della mafia e delle varie mentalità mafiose. 
Rosario Angelo Livatino “Martire della Giustizia e indirettamente della fede”.
Alla nostra Associazione, che al fianco dei Cappellani opera al servizio della grande famiglia militare composta di donne e uomini, che come il Giudice Livatino vivono il loro quotidiano impegno come una missione, una vocazione al servizio dello Stato, giunge oggi dai relatori l’invito a collaborare. 
“Siete arruolati cari soci del PASFA….”
Così l’invito di Don Giuseppe Livatino, del Professor Giuseppe Palilla e di Enzo Gallo, a mantenere viva la memoria di quest’Uomo, Giudice, Cristiano, che con il suo instancabile impegno, con la sua fermezza, con il suo vigore morale e con il suo estremo sacrificio ci ha fatto dono di una vita esemplare al servizio del Paese.
Con le parole della preghiera nel nome del Servo di Dio Rosario Angelo Livatino ci siamo salutati e abbiamo concluso il nostro incontro-omaggio alla Sua memoria. (Mariagiovanna Iommi)

Registrazione dell’incontro del 6 Maggio trasmesso in diretta Youtube

Pasqua 2021

Pasqua con il PASFA.
Oltre 700 le uova vendute, grazie a tutti. Quest’anno la bella proposta suggerita dalla Sezione di Cosenza è stata seguita anche dalle nostre Sezioni di Civitavecchia, Bolzano, Firenze e Grosseto che ha coordinato l’iniziativa. Un dolce pensiero molto apprezzato dai nostri militari che hanno risposto con entusiasmo e generosità. Ringraziamo tutti voi, che con la collaborazione dei nostri cappellani militari, avete organizzato e lavorato con grande impegno in un contesto cosi complicato e difficile.
Quindi arrivederci alla prossima Pasqua con tutte le sezioni che vorranno condividere questa festosa iniziativa. A voi tutti e alle vostre famiglie i più affettuosi auguri di Buona Pasqua.

Grosseto 18.02.21

Questa mattina presso il Reggimento Savoia Cavalleria di Grosseto, nel rispetto delle norme del distanziamento sociale, si è svolta una conferenza informativa incentrata sul problema del consumo di alcol. La conferenza organizzata dal PASFA in collaborazione con l’Associazione Italiana del club alcologici territoriali (AICAT) rientra in una serie di collaborazioni che intercorrono da tempo tra il Savoia Cavalleria e la nostra Associazione.
I relatori hanno illustrato ai militari presenti i rischi connessi al consumo di alcol e il loro riflesso negativo sulla vita lavorativa e famigliare. L’Associazione AICAT, presente in diversi paesi, si sviluppa in piccole comunità di famiglie, in club che annoverano ottimi risultati di abbandono del comportamento a rischio nel 70 – 80% dei casi. Ad oggi esistono in Italia oltre 2000 club per un totale di oltre 22000 famiglie.
Le testimonianze ascoltate connesse all’abuso dell’alcol, alle problematiche familiari e alle conseguenti malattie hanno colto l’attenzione della platea e reso molto interessante questo incontro.
Ringraziamo il Comandante Col. Leotta per la sua vicinanza e la sua attenzione all’Associazione per l’Assistenza Spirituale alle Forze Armate.
Ringraziamo i relatori e il personale dell’AICAT intervenuto e tutti i militari convenuti.

Viterbo-Civitavecchia 11.02.21

Giornata mondiale del malato e della Madonna di Lourdes.
Questa mattina presso il poligono militare di Monte Romano, il cappellano Don Massimo e il parroco Don Enrico hanno concelebrato la Santa Messa in onore della Madonna di Lourdes, patrona del poligono e hanno ricordato nella preghiera tutti i malati.
Il Pasfa ha partecipato con la presidente di Viterbo, Maria Cristina, anche in rappresentanza della vicina sezione di Civitavecchia.

Giorno del Ricordo 10.02.21

In questa giornata le Sezioni PASFA di Trieste e Firenze onorano il Giorno del ricordo.
A Trieste i nostri Soci partecipano alla commemorazione presso il Monumento Nazionale Foiba di Basovizza, per ricordare le vittime delle foibe e dedicare loro il nostro commosso e rispettoso pensiero.
A Firenze, impossibilitati causa Covid ad organizzare il tradizionale incontro con giornalisti e altre scuole, la Sezione ha fatto dono alle classi della Scuola Militare Aeronautica “Giulio Douhet” del libro “Tutto ciò che vidi. Parla Maria Paquinelli. 1943 – 1945 fosse comuni, foibe, mare” di Rosanna Turcinovich e Rosanna Poletti. La lettura di queste pagine avrà modo di sensibilizzare i giovani allievi sulla tragedia delle Foibe e sull’esodo degli Italiani dall’Istria e suscitare tra loro un costruttivo dibattito. Agli allievi è stata poi proposta la proiezione del film-documentario “L’Ultima Spiaggia. Pola fra la strage di Vergarolla e l’esodo” realizzato anche con la partecipazione del nostro socio PASFA Claudio Bronzin, testimone oculare della strage.

Trieste 27.01.21

A Trieste la Giornata della Memoria ha un significato particolare.
Trieste dalla fine del 1943 fino al termine della guerra è controllata direttamente dai tedeschi e la risiera di San Sabba è stata, nell’ultimo periodo della Seconda Guerra Mondiale, un campo di sterminio in territorio italiano dove furono uccise migliaia di persone.
Alla commemorazione come ogni anno partecipano e si uniscono in preghiera nelle diverse lingue i vertici delle diverse religioni.
Il PASFA con la Sezione di Trieste partecipa e si unisce nella profondità della preghiera nel ricordo della terribile tragedia.

Bologna 16.01.21

Come da tradizione, anche quest’anno la sezione di Bologna ha raccolto le immagini dei presepi esposti nelle varie caserme della città di Bologna e provincia per la consueta partecipazione alla gara diocesana di Bologna “Il Presepio nella famiglia e nella collettività”.
Il PASFA apprezza e valorizza l’impegno degli enti militari nel curare e mantenere viva questa significativa tradizione.
Rimaniamo in attesa dei vincitori della gara.

Grosseto 7.01.21

Nella giornata di oggi una rappresentanza della Sezione PASFA di Grosseto ha accolto nell’hangar del 4º Stormo insieme ai rappresentanti delle Forze Armate e delle Istituzioni la Sacra Effige della Vergine di Loreto.
Insieme hanno partecipato alla Santa Messa e al ricordo del 224° anniversario della proclamazione del Tricolore Italiano.
La Presidente della Sezione ha avuto l’onore di lasciare una dedica a nome di tutti i Soci sul “Diario di viaggio” della Madonna di Loreto.

Roma 6.01.21

Ringraziamo la Sezione PASFA di Roma che oggi ha partecipato, con la Presidente e due Consigliere, alla S.Messa della Epifania con la comunità del Comprensorio Militare della Cecchignola, presso la loro parrocchia.
L’animazione dei Magi da parte dei ragazzi del catechismo, la sentita partecipazione dei convenuti e la sapiente omelia di Don Salvatore, hanno reso e confermato ricca di senso l’esperienza vissuta dalle rappresentanti della Sezione.
Dopo una breve processione con il Bambinello e la Santa Benedizione ha avuto luogo la bella iniziativa: “Ricevo un dono e dono anch’io. Ogni fedele sia pur bambino impari a donare all’altro, vicino e lontano, con amore fraterno e disinteressato” organizzata dalle care catechiste e dal Cappellano Don Salvatore.
Il PASFA ha contribuito all’iniziativa donando ai bambini e ai ragazzi del catechismo alcuni giochi cognitivi e creativi.